Tag

, , ,

IMG_2637

Valencia – Palazzo della seta

Non è mai facile ripartire dopo uno stop della vita. Di stop la vita ne può riservare tanti e di vario genere. Questa volta per me è stato un lutto e la rielaborazione della perdita di una persona molto cara è sempre personale e necessita di tempi anche lunghi. Al di là del sostegno e della vicinanza dei familiari e degli amici più vicini, oltre l’aiuto meraviglioso dei miei alunni, una forte mano d’aiuto me l’ha data la mia dottoressa, sì, il famoso medico di famiglia che spesso riteniamo figura superficiale visto che per ogni minimo malanno ricorriamo ormai a specialisti e luminari della medicina. Lei, che conosce bene la vita e l’impietoso dolore, mi ha ascoltata mentre le descrivevo tutti i  malanni che mi sono piombati addosso all’improvviso e, dopo svariati accertamenti e cure mediche,  mi ha detto: “ Hai spostato l’attenzione dal corpo di tua madre al tuo. Vabbè, hai qualche problema, ma potrai conviverci bene. Quindi se vuoi guarire velocemente, parti per quel viaggio che mi dicevi.” Ed io: “Parto? Ma se fatico a camminare! No, impossibile, anche se mi dispiace da morire.” E lei: “Parti! Dimenticherai  il dolore alla gamba e alla schiena e nel caso prenderai gli antidolorifici. Se adesso ti accartocci sul tuo problema di salute, rischi di entrare in depressione. Vai a preparare la valigia.” E poiché  si rifiutò categoricamente di fare un certificato medico per recuperare parte dei soldi che avevo già pagato da mesi per il viaggio, e poiché volevo stare meglio e partire, tra le benedizioni di mio marito e le perplessità di mia sorella,  nel giro di tre giorni mi trovai sull’aereo.

Zoppicante e un po’ preoccupata, ho passeggiato per le strade della sempre sorprendente Barcellona e dell’elegante Valencia, ho ritrovato le colleghe amiche, ho lavorato, divertendomi , con i bambini spagnoli,  ho divorato di gusto la cucina catalana che mi piace tanto, ho riso e  fatto “AHI”.

Sì, sto ripartendo. Zoppico ancora, ma passerà. Ginnastica e fisioterapia mi aiuteranno e mi renderanno scattante, veloce  e pronta per  l’estate, per il mare e, chissà,  per qualche altro viaggio. Sono certa che lei, la mia dolce stella, sorride da lassù perché lei mi ha sempre voluta  così.

IMG_2592

Barcellona – Particolare della Sagrada Familia

Annunci