Alcuni giorni fa mi trovavo a casa di una giovane coppia con una deliziosa bimba di 18 mesi. Era l’ora della pappa della bambina. La mamma la sistemò sul seggiolone e iniziò a darle da mangiare. In realtà la mamma si limitò a prepararle la pasta, piccoli maccheroncini con dei pezzettini  di carne che la bimba prendeva con le mani e masticava.

-Non vuole ancora abituarsi alle posate.

Ben presto la bimba iniziò a fare dei capricci e a non mangiare. Strillava qualcosa che non capivo:

-sauuug sauggg!

La mamma tentò di imboccarla, ma niente da fare: urli e calci che voleva il sauuuggg.

E il sauuuggg prontamente arrivò. Era il cellulare Samsung della mamma. Lei lo accese, sistemò la schermata e lo diede in mano alla bambina.

-Mangia solo se vede il cartone animato che ho caricato sul cellulare.

Non mi sorpresi. Anche io spesso imboccavo i miei nipoti davanti a Disney Channel. La sorpresa fu un’altra…

-Guarda come è brava, ora se lo cerca lei!

La bimba, ripeto, 18 mesi (diciotto), prese il cellulare touch screen e col ditino iniziò a far scorrere il display fino a trovare, tra i tanti, quel cartone che desiderava.  Si rasserenò e riprese a mangiare da sola guardando lo schermo. Poi il cartone con simpatica musichetta  finì e lei lo fece ripartire toccando dei tasti.

-Ma sa anche fare le telefonate? –chiesi stupita alla mamma.

-Non ancora, ma sa guardare le foto, cercare i filmati che le piacciono e ripeterli sino a che non si stufa.

 -Pazzesco! Ho lo stesso cellulare da due anni e ho ancora difficoltà coi filmati, con le foto e tanto altro! Ma non preferisce guardarli in tv?

-No, preferisce il cellulare che maneggia meglio.

-Sai, alla sua età io mangiavo la pappa solo se mia mamma mi raccontava le fiabe.

-Lo so, anche io ero abituata con favole e tv. Ma ora è diverso. E sai perché? Perché diversi siamo noi genitori: lei vede me e il suo papà sempre col cellulare in mano…

-Si, ora è diverso. Sono io che a volte fatico a rendermene conto.

Cambiammo discorso e continuammo a chiacchierare di altro con tranquillità per una ventina di minuti, dimenticandoci della bambina. O forse fu la bimba a dimenticarsi di noi, presa solo dal touch screen.

bambini-con-iphone

Foto web

Annunci