Sto per andare al lavoro e stamattina i miei alunni saranno impegnati in un lavoro di scrittura: un dettato che descrive un momento di vita in famiglia. Una famiglia composta da una mamma e da un papà.

Per questo potrò essere tacciata di razzismo? Di omofobia? O dal prof. Roberto  Vecchioni sarò definita una cretina??

Accetto il rischio.

Pur non avendo assolutamente nulla contro il mondo e le famiglie omosessuali (già  detto qui) continuerò  a  dettare ai miei alunni testi  che parlino di famiglie composte da una mamma e un papà. Persino di famiglie tipo Mulino Bianco, che non esistono. Ma quanto sarebbe  bello se esistessero veramente, cavolo!  

 Ci stiamo avvicinando all’isterismo più insulso.

anker

Bambino che scrive – Albert Anker

Annunci